Tutto comincia da lì…dal sesso!

E’ chiaro che nel momento in cui in una coppia comincia a formarsi l’idea di avere un figlio, noi uomini (o almeno per quanto mi riguarda) riconduciamo tutto a quell’atto. Che sia poi amore puro, amore rosa, sesso selvaggio/animale o di gruppo cambia poco…ma sempre di sesso si tratta. Quando ero giovane e mi immaginavo fidanzato e desideroso di paternità mi visualizzavo, sostanzialmente: a letto, sul divano, sulla sedia, in piedi a fare sesso per cercare in tutti i modi di concepire. E questa visione si protraeva per ore e per giorni. Tutti i momenti e in tutti i posti proprio per assecondare una possibile riuscita del benvenuto e beneamato coito. Insomma, una vera e propria settimana da dio! Dove tutto è concesso e tutto è possibile…ma purtroppo piano piano ti accorgi che non è proprio così! Il concepimento volontario non è poi semplice e immediato, o per lo meno non lo è per la maggior parte delle coppie.

vietato-calpestare-i-sogni

Da tutto quel sesso che ci immaginavamo da giovani il risultato viene bruscamente ridotto a fugaci bottarelle serali, un giorno sì e uno no, soltanto nei 3-4 giorni più fertili della consorte. Come potete immaginare viene così vanificato tutto il sogno di noi ragazzi e prende invece forma una sorta di ansia, che complica le cose ulteriormente creando apprensione ingiustificata e tensione inutile. Eppure a sentire il ginecologo questo sembra essere il metodo migliore unito poi a: zero alcool, no fumo, cibo sano, sport ed evitare calori e jeans stretti!

lalcol-non-fa-miracoli-2

Beh in effetti noi da bravi scolaretti abbiamo cercato di sottostare alle regole e a parte un miglioramento nella respirazione e nell’agilità, di concepimento nemmeno l’ombra. Ora non voglio sminuire tutti i medici asserendo che questi professino un sacco di cazzate e che possiate fare quello che volete, anzi, in realtà quello che vi dicono è assolutamente vero ma quello che effettivamente non sottolineano, e che in pochi vi consigliano, è il farlo perché vi piace! Perché dovete divertirvi e perché privi di qualsivoglia ansia e paura è tutto più facile e naturale. Ed è proprio la natura ad insegnarcelo. Lo sapevate che i delfini e gli esseri umani sono gli unici animali che fanno sesso per il piacere di farlo, oltre che per dare origine ad una progenie? Che gli oranghi e i macachi si masturbano con Toys naturali fatti di rami con foglie e bastoni? E che alcuni delfini cercano di avere incontri sessuali con specie diverse come foche e squali? (ecco magari questi accoppiamenti interspecifici lasciamoli perdere, non esagerate con il divertimento). Avete idea del perché si senta sovente dire: “Tromba come un Opossum“? Beh l’animaletto in questione è veramente il principe della passione, perché è in grado di fare l’amore sino a morirne, può infatti accoppiarsi fino allo sfinimento sul corpo della sua compagna, concludendo la sua vita in un gesto di estremo amore, cosa che non può dire, invece, il maschio di Mantide religiosa.

05opossum_m

Ma se amate farlo come gli orsi, fate pure (l’orso non ama i preliminari, ma in compenso si accoppia anche sedici volte in una giornata). Se poi vi piace farvi chiamare leone a letto dalla vostra compagna allora sappiate che il felino in questione può fare l’amore anche fino a 40 volte al giorno (ma ogni amplesso dura solo pochi secondi). Le scimmie bonobo fanno sesso in qualsiasi posizione, in media ogni ora e mezza, non disdegnano le orge, praticano il sesso orale e le femmine si masturbano e lesbicano per tirare su il morale del gruppo (questa pratica mi ricorda qualcosa). Se vi facessero credere che le dimensioni contano non state ad ascoltarli, sappiate che c’è, e ci sarà, sempre qualcuno che ce l’avrà più grosso del vostro. Il membro del balenottero azzurro è di due metri e mezzo, il più lungo di tutto il mondo animale (ricordate che nel mondo animale è compreso anche l’uomo); quello dell’elefante è solo un metro e mezzo; il povero gorilla invece (geneticamente vicino all’uomo) solo tre centimetri.

piccolo-cosi

Tutto questo giro di parole per dirvi che non esiste una regola precisa per concepire, che il modo migliore per poter aver un figlio è, sì seguire le regole di base dettate dai vostri medici di fiducia ma ricordatevi di farlo come vi piace e perché vi piace, il resto verrà da se. D’altronde noi abbiamo concepito la notte di Halloween sbronzi sul divano…forse avevo pure fumato una sigaretta non ricordo più…ricordo solo che ero felice!

mucca-felice

-Niente panico tutto è meccanico-

Annunci